domenica 23 aprile 2017

PIENZA. Corriere di Siena. Oggi il Marzolino di ogni prodotto è il RE

PIENZA. ' Marzolino il primo pecorino, accompagnato da baccelli e vino': la Pro Loco di Pienza ha organizzato per sabato e domenica a Pienza una presentazione in grande stile del nuovo formaggio di cui la cittadina va orgogliosa: il Marzolino. Quella pubblicizzata da manifesti e messaggi di varia natura è una festa tradizionale che si rinnova ogni anno per presentare il primo prodotto caseario dell'anno lavorato in Valdorcia, un ambasciatore profumato ed ammiccante della nuova stagione gastronomica pientina, appena partita con le feste pasquali. Si accorse per primo del singolare e allettante sapore del  cacio pientino un cardinale di Pio II, Jacopo Ammannati, con palazzo che dà sulla piazza e una  lunga frequentazione di Pienza successiva alla morte del papa, lui il vero 'promotor' umanista della Valdorcia e della sua economia. L'Ammannati esalta i mitici 'caseoli' marzolini e racconta che non mancavano mai di arricchire la mensa dei cardinali romani in vacanze a Pienza, rammentando ad un tempo i vini delle colline vicine, particolarmente adatti ad annaffiare il 'cacio'. Era la  seconda metà del Quattrocento e il formaggio pientino era già un mito cantato dai prelati romani. La festa del 'Marzolino' e dei suoi  rinomati 'caseoli' ripercorre antiche tradizioni, un mestiere antico, quello del caseificatore e dello stagionatore valdorciano mai andato del tutto perduto. Assaggi e degustazioni sotto ogni palazzo cardinalizio, piazze addobbate, baccelli e pecorino per tutti nel giorno della festa. In questo fine settimana particolare e molto atteso il ' Marzolino pientino' di ogni altro formaggio è il Re.

27 commenti:

Anonimo ha detto...

Siamo circondati da cacio e ristorazioni selvagge! Il comune latita e se così prosegue saremo anche senza edicola!

Anonimo ha detto...

A proposito, bono il presciutto sul murello delle mura!!!!!!!!!!(a Pasqua)

Anonimo ha detto...

El Monza, el Monza primo un'altra volta tre su tre!!!

Restaurant La Larin ha detto...

A PROPOSITO PIù SELVAGGIO DEL MAGNA MAGNA DI PRIMAVERA NON Cìè NULLA, IN ZONA ABUSIVA CON UNA LATRINA A MEZZO COL BARRE... ROBA.... CHE NEMMENO IN PROVINCIA DI TUNISI..

Anonimo ha detto...

Latrina Restaurant Spring

Anonimo ha detto...

bono il picio all'orina

Anonimo ha detto...

a pienza di bacconi ce ne so parecchini....

Anonimo ha detto...

senza edicola chi se ne frega si va da Bobbe i giornali avanzano ci sa internet somaro..se un sei bono peggio per ti

Anonimo ha detto...

si lamentano quelli che non hanno mai comprato un giornale in tutta la vita...ah ah ah ah e non sanno manco legge e guardano al barre solo le figure!!

Anonimo ha detto...

TUNISI SPRING COUSCOUS CLUB

Anonimo ha detto...

LO Sgratta oggi indava sul cavallo a dondolo a nolo

Anonimo ha detto...

Le primiere del partito le fanno con i Lego o con col pallottoliere ? A vecchietti li porteranno a votà col fegatello a gratisse ah ah ah

Anonimo ha detto...

sie li dicheno che renzo è il nipotino di Togliatti..ah ah ah adottato in un orfanotrofio dai Celestini di Prao...icchettuvvoi! o grulli!!

Anonimo ha detto...

ete ripienato il cassetto? io orso almeno du bucciche ce le potevi dà

Anonimo ha detto...

la mi sorella como fa a comprà senza l'edicula Mani di Fata?

Anonimo ha detto...

è brava di mano?

Anonimo ha detto...

sì come lo Sgratta

Anonimo ha detto...

Ztl,ztl,

Anonimo ha detto...

Credo di essere forse più bravo di te con internet, ma vuoi mettere il poter andare a scegliere, toccare la carta stampata, è tutta un'altra cosa! Peccato che molte persone perdano il valore di alcuni gesti, il "profumo" della carta stampata e tanto altro!

Anonimo ha detto...

A Montepulciano c'è un edicola dove è un piacere entrare, essere sempre accolti da un sorriso e molto gentilmente serviti, e magari poter fare anche qualche scambio di vedute amichevolmente. Anche questo si intende come piacere di entrare in un edicola!

Anonimo ha detto...

Vendite di stampa: calo del 60% in pochi anni, giornali aperti solo col contributo dello stato, cioè nostro...sotto i 40 anni nessuno lo compra più il giornale, fra pochi anni il corriere della sera da un milione di copie a..forse centomila copie....è un mestiere finito. Se un blog a Pienza riesce a fare 3000 clik parlando di politica....a che servono i trenta giornali venduti nei mesi invernali?o i 100 in estate? I giovani leggono solo lo smartphon e il futuro bene o male sono loro..le edicole non hanno futuro..magari venderanno in futuro giornali con dentro i panini...

Anonimo ha detto...

L'USLE va a fare i tamponi ai ristoranti a 250 euro a colpo per cercà i batteri...se va alla cucina della casa del pollo trova i batteri grossi come Fagiani...un bagno ogni 200 coperti...

Anonimo ha detto...

A me questo futuro non piace, e nemmeno i giovani con i loro smartphon che gli stanno attanagliando il cervello!!!!! Non che il progresso non mi piaccia, ma questo non è progresso. Parlarci e chiedere loro cosa si sono raccontati dopo una vacanza, oppure avere la curiosità di chiedere cosa ha visto, cosa ha vissuto un amico durante un viaggio è puro miraggio! Esiste solo il non parlare dei telefonini!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

chi critica persone si deve firmare

Riccardo Poggialini ha detto...

AMICI mi hanno detto di leggere alcuni commenti su questo blog... sorvoliamo sul fatto che il 99,99 scrivenin forma anonima....mi è caduta però l'attenzione su questo blogger, che chiaramente usa un nome fittizio.... 1 sicuramente nn è mai stato alla festa di primavera, manifestazione che si svolge da 28 anni ... i bagni nn sono a mezzo con nessun barre come dice lui... ma vengono puliti cinque volte al giorno senza che mai nessuna persona si sia lamentata....e secondo me sono di gran lunga più puliti di quelli che ha in casa....2 nn capisco tutta questa fantapolemica su un gruppo di persone che si danno da fare senza nessun ritorno solo per il bene di un'associazione....io a TUNISI a pedate ti ci manderei se tu avessi il coraggio di scrivere il tuo nome......vigliacchi si nasce ... e si vive.....RICCARDO POGGIALINI

Anonimo ha detto...

Tamponi Tamponi Tamponi!!!!!